Call for Papers n.1-2 (2019): Non Omnis Moriar: Modelli alchemici nell’Esoterismo Occidentale/Non Omnis Moriar: Alchemical Patterns in Western Esotericism

Fin dagli anni Novanta con la pubblicazione degli atti delle conferenze di Utrecht (Università di Groninga, 1989)[1] e di Parigi (Collège de France, 1991),[2] le fonti, i temi e il simbolismo dell’alchimia hanno ricevuto un’attenzione particolare da parte del mondo accademico europeo. In particolare, la recente riedizione di The Hermetic Museum – Alchemy & Mysticism[3] assieme alla collettanea di saggi Lux in Tenebris -[4] il cui contenuto si focalizza su un aspetto prettamente visuale – hanno messo in luce un carattere multidisciplinare sia dell’ambito di ricerca, così come di determinati autori, testi o determinate tradizioni ermetiche. Ed è stato così mostrato come determinati temi e modelli dell’alchimia abbiano pervaso l’ambito musicale,[5] così come quello letterario e scientifico.[6] Tuttavia, l’influenza del simbolismo alchemico e dei processi ad esso legati non è stata limitata a una considerazione di solo carattere storico. Dinamiche di natura rituale, cerimoniale ed iniziatica son state analizzate - tra i vari e multiformi casi di tradizioni religiose o singoli gruppi iniziatici - negli studi di David Gordon White,[7] Hugh B. Urban,[8] così come in quelli di Hans Thomas Hakl e molti altri.[9]        

Per questo numero monografico de La Rosa di Paracelso si invitano proposte per articoli nelle principali lingue (italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo) sui seguenti argomenti o su altri temi simili che potreste proporre:

  • Storia dell’Alchimia e/o tematiche e autori inerenti.
  • Simboli, rappresentazioni, modelli alchemici nel contesto mediatico (artistico, letterario, musicale, cinematografico etc…)
  • Processi e dinamiche alchemiche all’interno di determinati gruppi religiosi, iniziatici o carattere magico rituale (dai processi di cambiamento afferenti al culto taoista di Lu Dogbin, alle pratiche di alchimia operativa dell’O.T.O.; alla Scuola di Alchimia della comunità di Damanhur)
  • Alchimia e Mistica: Processi, simboli e modelli di cambiamento ed estasi interiore in testi e personaggi afferenti all’alchimia occidentale e orientale.
  •   Tra Scienza e Religione: casi specialistici di Storia della Scienza o Storia delle Religioni riguardanti la trattazione o disquisizione di temi a carattere ermetico e/o alchemico.  

 

Invitiamo a mandare le proposte per articoli in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo. Il termine per la consegna degli abstract è 20 febbraio 2020. Lunghezza dell’abstract 500 parole max. Lunghezza Bio/CV 300 parole max. Sia l’abstract che la Bio devono essere mandati nella lingua in cui verrà scritto l’articolo che in inglese. La scadenza per gli articoli è il 31 aprile. Pubblicazione online: 20 giugno. Si prega di indicare la lingua in cui verrà redatto l’articolo. Tutti gli abstract devono essere mandati al comitato redazionale. Comitato redazionale: Christian Giudice, christian.giudice@gu.se Michele Olzi, olzi.michele@gmail.com Roberto Revello, rob.revello@me.com

 



[1] Zweder R.W.M. von Martels (a cura di), Alchemy Revisited - Proceedings of the International Conference on the History of Alchemy at the University of Groningen 17-19 April 1989 (Leida: Brill, 1990).

[2] Didier Kahn, Sylvain Matton, Alchimie - art, histoire et mythes. Actes du Ier colloque international de la Société d'Étude de l'Histoire de l'Alchimie: Paris, Collège de France, 14-15-16 mars 1991 (Parigi : S.E.H.A ; Milano : Arché, 1995).

[3] Alexander Roob, The Hermetic Museum – Alchemy & Mysticism (Colonia: Taschen, 2020).

[4] Peter J. Forshaw (a cura di), Lux in Tenebris - The Visual and the Symbolic in Western Esotericism (Leida: Brill, 2016).

[5] Vedi Laurence Wuidar (a cura di), Music and Esotericism (Leid; Boston: Brill, 2010).

[6] Vedi Mark S. Morrisson, Modern Alchemy: Occultism and the Emergence of Atomic Theory (Oxford: Oxford University Press, 2007).  

[7] David Gordon White, The Alchemical Body: Siddha Traditions in Medieval India (Chicago: University of Chicago Press, 1996).

[8] Hugh Urban, Magia Sexualis: Sex, Magic, and Liberation in Modern Western Esotericism (California; Londra: University of California, 2006).  

[9] Vedi Wouter J. Hanegraaff, Jeffrey J. Kripal (a cura di), Hidden Intercourse: Eros and Sexuality in the History of Western Esotericism (Leida: Brill, 2008).